Il problema energetico e l’energia nucleare: criticità, prospettive e il ruolo della ricerca di base.

Martedì 19 gennaio 2010, ore 21:00

 

 

Il problema fondamentale sta nel fatto che abbiamo bisogno di energia ma la sua produzione comporta: inquinamenti, effetto serra, disastri ecologici per via dell’uso dei combustibili fossili.
Ci si concentrerà, perciò, sulla situazione attuale della produzione di energie e sulla necessità di drastici cambiamenti in tempi brevi.

Come sostituire i combustibili fossili ? Quale sarà il futuro del Pianeta Terra? Chi ha paura dell’energia nucleare e quali sono i motivi alla base di questa paura? Quali sono i rischi e i pericoli delle centrali nucleari rapportati a quelli delle centrali a combustibili fossili?

Al fine di rispondere a queste domande si prenderanno in considerazione le leggi della natura e il ruolo fondamentale della ricerca di base per vedere se: esistono nuovi modi per lo smaltimento delle scorie radioattive, è possibile oggi produrre energia da fissione nucleare in modo più sicuro, esistono combustibili che producono poche scorie e a bassa tossicità?

La ricerca di base in fisica nucleare è fondamentale per ideare e sviluppare nuovi sistemi e tecnologie che permettano di affrontare in modo razionale il problema energetico mondiale. A questo proposito sarà brevemente illustrato un esperimento condotto presso il CERN di Ginevra che oltre a produrre risultati di interesse fondamentale per l’Astrofisica, sta conducendo misure sulle reazioni indotte da neutroni, rilevanti per la trasmutazione delle scorie nucleari.

 

Ne parliamo con Gianni Vannini, Professore Ordinario di Fisica Generale presso l’Università di Bologna

 

Prossimi appuntamenti

Aprile 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Gallery