Come un uomo sulla terra

 

Martedì 23 Marzo 2010, ore 21.00

 

COME UN UOMO SULLA TERRA
La dignità e il coraggio dei migranti africani e cosa si nasconde dietro gli accordi con la Libia.


Come un uomo sulla terra
è un viaggio di dolore e dignità, attraverso il quale Dagmawi Yimer (Dag)* riesce a dare voce alla memoria quasi impossibile di sofferenze umane, rispetto alle quali l’Italia e l’Europa hanno responsabilità che non possono rimanere ancora a lungo nascoste.

Al dibattito interverranno Riccardo Noury, portavoce della sezione italiana di Amnesty International, Alessandro Fiorini e Benedetta Bergamaschi referenti del progetto “Emilia-Romagna Terra d'asilo” per informarci su quello che accade realmente nella fase di arrivo e passaggio del migrante alla frontiera e su quali siano le iniziative di accoglienza ed integrazione del migrante avviate dai Comuni nel nostro territorio.

Il documentario si inserisce in un progetto di Archivio delle Memorie Migranti che dal 2006 l’associazione Asinitas Onlus, centri di educazione e cura con i migranti, sta sviluppando a Roma in collaborazione con ZaLab, gruppo di autori video specializzati in video partecipativo e documentario sociale e con AAMOD – Archivio Audioviso Movimento Operaio e Democratico

* Dag studiava Giurisprudenza ad Addis Abeba, in Etiopia. A causa della forte repressione politica nel suo paese ha deciso di emigrare. Nell’inverno 2005 ha attraversato via terra il deserto tra Sudan e Libia. In Libia, però, si è imbattuto in una serie di disavventure legate non solo alle violenze dei contrabbandieri che gestiscono il viaggio verso il Mediterraneo, ma anche e soprattutto alle sopraffazioni e alle violenze subite dalla polizia libica, responsabile di indiscriminati arresti e disumane deportazioni. Sopravvissuto alla trappola Libica, Dag è riuscito ad arrivare via mare in Italia, a Roma, dove ha iniziato a frequentare la scuola di italiano Asinitas Onlus punto di incontro di molti immigrati africani. Qui ha imparato non solo l’italiano ma anche il linguaggio del video-documentario. Così ha deciso di raccogliere le memorie di suoi coetanei sul terribile viaggio attraverso la Libia, e di provare a rompere l’incomprensibile silenzio su quanto sta succedendo nel paese del Colonnello Gheddafi.

 

Prossimi appuntamenti

Novembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Gallery