APPUNTI DI CINEMA - REMEMBER di Atom Egoyan

Recensione di Dhany Coraucci

Sono rimasta molto colpita da questo film ma non posso parlarne come vorrei perché ha un finale a sorpresa che non va assolutamente svelato. Anzi, meno sapete e meglio è. Posso solo dirvi che l'emozione che ho provato nella scena finale è stata fortissima. E che è un film stupendo. E che, a proposito di ricordi, mi ha fatto dimenticare fin da subito che lo stavo vedendo in un brutto cinema, seduta su una scomodissima poltrona. Egoyan ha sempre trattato argomenti difficili, spesso anche scomodi, in una maniera che in qualche modo risulta, almeno per me, disturbante, inquietante, ma indubbiamente anche molto profonda e incisiva: lascia dei segni. Così è il suo ultimo lavoro, non il solito film sull'Olocausto o meglio, un film che nessuno ha ancora fatto sull'Olocausto. Poi, essendo bellissimo, c'è molto di più e la mente, prima ancora della memoria, è filmata e trattata con una sensibilità e allo stesso tempo con una veridicità così disarmanti da frenare in noi ogni giudizio o, perlomeno, “disturbarlo”. Ma anch'io sto facendo i salti mortali per svelare e non svelare e mi fermo subito. Posso dirvi però che l'adorato Christopher Plummer, 86 anni, qui si conferma magnifico; tutti i vecchi attori del film, lo sono.

 

CIVICO32, presso il Cortile Cafè | via Nazario Sauro 24/b | Bologna