APPUNTI DI CINEMA: CAROL di Todd Haynes

Recensione di Dhany Coraucci

Dell'amore si può parlare in tanti modi ma se tutto quello che si ha da dire è circoscritto a un colpo di fulmine, gli argomenti si riducono drasticamente. Se poi il colpo di fulmine viene raccontato quasi esclusivamente attraverso gli sguardi, c'è ancor meno da replicare. Certo non potevo aspettarmi di più da una storia tratta da un libro della Highsmith che considero una delle scrittrici più grossolane e sopravvalutate della terra, almeno stilisticamente. E' chiaro che questo film non mi è piaciuto ma, come si dice, al cuor non si comanda. Non mi accontento, infatti, delle scene esteticamente belle e impeccabili, dell'ambientazione magistrale e della recitazione appassionata delle due protagoniste (posto che trovo ingiustificati tutti i premi conferiti a Rooney Mara): lo ammetto, quando si parla d'amore divento esigente, ho delle aspettative; il tema è troppo delicato e complesso per non ambire a profondità che ancora non conosco. Qui di profondo c'è solo la sopportazione per la lentezza esasperante del film che rimane in una superficie ovattata e gentile, sfiorando l'inconsistenza. Ma ribadisco: al cuor non si comanda.

CIVICO32, presso il Cortile Cafè | via Nazario Sauro 24/b | Bologna

Prossimi appuntamenti

Novembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Gallery